L’ESPERIENZA DI MELANIA ALLA RUNNNER’S SCHOOL

Ho iniziato a frequentare la Runner’s School a Gennaio 2020, senza grosse pretese…
Per una che non ha mai fatto sport in vita sua, già uscire di casa ogni mercoledì sera era un gran cambiamento.
Certo, cominciare col termometro attorno allo zero non è stata una grande idea, ma dopo il primo mercoledì, dopo la mia prima corsa su pista, c’è stato qualcosa che, poi, ha fatto sì che ogni settimana, non mi pesasse avere questo appuntamento fisso…
Io che ho sempre odiato “gli appuntamenti fissi”!
Forse perché quella prima sera, al mio primo test di velocità, “qualcuno” ha detto: “questa la voglio nel mio gruppo, è un talento naturale”…
Penso che a volte non siamo neanche consapevoli del peso delle nostre parole: magari ci escono così, senza che ci pensiamo neanche troppo su…
Ma poi dall’altra parte, per chi le ascolta, spesso possono assumere un altro significato.
Ecco. Quelle parole mi hanno riempito di una gioia inaspettata, che ancora non conoscevo: per una che non ha mai avuto una grande autostima, sentirsi dire che in qualcosa poteva riuscire, è stato davvero un’emozione forte.
Scoprire, e capire, che anche io potevo togliermi qualche soddisfazione..
Ma non di fronte agli altri: di fronte a me.
Io, che in me stessa non ho mai riposto troppa fiducia.
Così, ora sono 7 mesi che mi alleno con regolarità. Non nego che più di una volta ho pensato fosse il caso di smettere…
Ci sono stati allenamenti che non sono riuscita a portare a termine e, ogni volta, è stato un gran dispiacere, oltre che un gran nervoso!
Ma per tutte quelle volte, c’è sempre stato qualcuno di ancora più forte della mia delusione: i miei istruttori.
Non mi hanno mai permesso di mollare, ci sono sempre stati anche quando per la stanchezza, e il caldo, riuscivo solo a lamentarmi.
Con la loro attenzione, con la loro capacità di spronare, di tirarmi fuori una forza che neanche io sapevo di avere, mi hanno aiutato a togliermi soddisfazioni, fino a qualche mese fa per me impensabili.
E quando li ringrazio, perché – sinceramente- è solo questo che posso fare, dicono che la fatica, e le gambe, sono le mie..
Che il merito, alla fine, è mio..
Si, in parte è vero, ma sono anche convinta che solo un bravo Istruttore riesce a tirare fuori una passione da chi,  fino a poco tempo prima, non aveva neanche un paio di tennis!
È questo che sono per me: dei grandi Istruttori.
Rendono anche gli allenamenti più difficili, divertenti.
Sono sempre disponibili a organizzare uscite, anche quando potrebbero tranquillamente passare il loro tempo libero diversamente e se hai un momento di difficoltà, se ti demoralizzi, sono sempre pronti ad affiancarti e a portarti fino alla fine..
Che si tratti di una tabella, di un allenamento di Emerodromi, di 2000 e passa pertiche o.. di una Sunrise con idratazione finale al Bar (il mio allenamento preferito!!!).
Con serietà, entusiasmo e simpatia, loro ci sono, sempre.
E capisci che sono amici, più che coach, quando alla fine di un allenamento difficile, in solitaria, non vedi l’ora di raccontarglielo, di condividere con loro la tua “impresa” e lo fai quando hai ancora il fiatone, perché non puoi aspettare..
E dall’altra parte, arriva sempre la risposta che vuoi, che ti rende felice, parte di qualcosa.
Il mio istruttore mi ha fatto notare che porto sempre la divisa della Società e io gli ho risposto che lo faccio perché è bello sentirsi parte di un Gruppo… Ma lui mi ha corretto dicendo che il nostro non è un gruppo, ma una famiglia!
Ed è vero. È così che ti fanno sentire… Parte di qualcosa di grande.
Dopotutto, gli amici sono la famiglia che ti scegli!
E ho avuto pure la fortuna di trovare un grande gruppo di Compagni, persone che ho imparato a conoscere e apprezzare, che tra una chiacchiera, una risata e una fatica condivisa, hanno reso questa mia esperienza ancora migliore!
Non so fino dove riuscirò ad arrivare, ma so per certo che qualsiasi mio miglioramento lo dovrò a tutti loro, che nonostante i miei mille lamenti, mi sopportano e mi supportano!!
E non dovessi riuscire ad andare oltre, non importerebbe: sarei già, comunque, felice così!!
L2 C❤
Melania Chersoni


it Italiano
X